• Il Matrimonio a Sorrento

    La location ideale, una cornice unica per nozze da favola. Clicca e scegli la tua

  • Sposarsi con classe

    Un aiuto per organizzare le tue nozze da sogno? Chiedici come!

  • Natale a Sorrento

  • Sorrento, Capri, Massa Lubrense...

    ...Positano, Vico Equense, Piano di Sorrento, S.Agata sui due Golfi, Meta, S.Agnello...

Guida Sposi


Cerca Aziende


Hot links

Sposarsi in Chiesa

Sposarsi in Chiesa

A-B-C del matrimonio > Matrimonio in Chiesa
 

Trattiamo qui del Matrimonio secondo il rito della Chiesa Cattolica, essendo questo il culto largamente più diffuso nelle nostre zone. Per i riti secondo gli altri culti religiosi rimandiamo ai siti di riferimento delle varie Chiese.

 

sposarsi in Chiesa - Sorrento SposiPer chi decide di sposarsi in Chiesa, la prima cosa da fare è quella di partecipare al "corso di preparazione al Matrimonio", che è una sorta di breve catechesi per spiegare ai futuri sposi cosa è il Matrimonio per i cristiani e come esso viene celebrato in Chiesa. Il corso è generalmente obbligatorio e si tiene, con modalità diverse, in ogni parrocchia.
Alla fine del corso, che dura di solito un paio di mesi, viene rilasciato un attestato da presentare insieme agli altri documenti; Tale attestato ha una validità indicativa di due anni. E' importante, quindi, informarsi per tempo presso la parrocchia in cui si è deciso di sposarsi.

 

E' bene ricordare anche in questa sede, che la Chiesa non ammette il divorzio. Non staremo qui a dissertarne le ragioni, anche se in fondo basta riflettere sulle parole che gli sposi pronunciano davanti a Dio, per capire che è una promessa che vale per tutta la vita e che non cambia al mutare delle circostanze: "...prometto di esserti fedele sempre, nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia e di amarti ed onorarti tutti i giorni della mia vita"...
Tuttavia, in alcuni casi particolari, si può ottenere l'annullamento del matrimonio. A differenza del divorzio, con l'annullamento non si scioglie il Matrimonio, ma si dimostra che è nullo, e cioè che è come se non fosse mai stato celebrato, perché, per qualche valido motivo o vizio di forma, la sua celebrazione e da considerarsi come mai avvenuta.
Le pratiche per l'annullamento competono al tribunale Ecclesiastico.

 

Durante il rito religioso, verranno letti agli sposi gli articoli del codice civile che riguardano obblighi e diritti derivanti dal matrimonio, in presenza dei testimoni. E' sufficiente, per legge, un testimone per ciascuno, ma la tradizione ne concede fino a due. Il loro compito si risolve nel firmare, insieme agli sposi, l'atto di matrimonio.
Secondo il rito concordatario, il matrimonio in chiesa viene riconosciuto nel suo valore anche civile, quindi in comune è sufficiente fare solo le pubblicazioni.
Alla fine della messa (o prima) si deve anche comunicare al parroco se si desidera avvalersi del regime di comunione o di divisione dei beni.  Tale scelta potrà essere successivamente cambiata con dichiarazione resa ad un notaio, trascritta e annotata sull'atto di matrimonio a cura dell'Ufficio di Stato Civile.


Quale Chiesa scegliere?

 

In passato era uso comune sposarsi nella parrocchia d'appartenenza della sposa, e, in verità questa tradizione è ancora abbastanza radicata.
Tuttavia oggi si ci può sposare indifferentemente presso la parrocchia dell'uno o dell'altro consorte. E' anche possibile chiedere al parroco l'autorizzazione di sposarsi in una Chiesa differente, (per esempio quella del posto in cui si andrà a vivere...) spiegandogli i motivi della scelta. Questo caso richiederà un ulteriore dispendio di tempo per la trasmissione dei documenti presso la nuova parrocchia.
Le pubblicazioni dovranno infatti essere affisse comunque anche nelle parrocchie d'origine.


Detto ciò passiamo alla documentazione richiesta:
 

Documenti per matrimonio in Chiesa
documenti per la chiesa

 

argomenti correlati:


 

A-B-C del matrimonio > Matrimonio in Chiesa


  Altri consigli per gli sposi »