• Il Matrimonio a Sorrento

    La location ideale, una cornice unica per nozze da favola. Clicca e scegli la tua

  • Sposarsi con classe

    Un aiuto per organizzare le tue nozze da sogno? Chiedici come!

  • Natale a Sorrento

  • Sorrento, Capri, Massa Lubrense...

    ...Positano, Vico Equense, Piano di Sorrento, S.Agata sui due Golfi, Meta, S.Agnello...

Guida Sposi


Cerca Aziende


Hot links

Bon ton degli invitati: le 8 regole d'oro

Bon ton dell'invitato a nozze

L'organizzazione di un matrimonio dà il suo bel da farsi ai futuri sposi ed alle loro famiglie. Quando i dettagli sono delineati si stila la lista degli invitati e la lista delle persone a cui invece inviare la partecipazione.

A questo punto, se siete tra i prescelti, vi verrà recapitata (per posta, ma possibilmente a mano dai diretti interessati) la busta con il vostro invito. Siete ufficialmente degli invitati a nozze! Cosa fare? Come comportarsi per evitare gaffe o figuracce? Ecco per voi le nostre 8 regole d'oro:

1. Qualche giorno dopo aver ricevuto la partecipazione è bene fare una telefonata di conferma agli sposi; ma attenzione! Controllate bene il contenuto della busta che vi è stata recapitata.
Infatti se oltre alla partecipazione di nozze, che riporta giorno, orario e luogo del rito religioso o civile,  ci sono anche i dettagli per il successivo ricevimento allora vuol dire che siete invitati anche alla festa. Se questi dettagli non sono riportati significa che avete ricevuto una semplice partecipazione, che i futuri sposi hanno avuto piacere di comunicarvi personalmente l'imminente passo che stanno per compiere e che la vostra presenza è gradita durante il rito del matrimonio;
2. Sia in Chiesa che al Comune, gli invitati dovrebbero avere l'educazione di aspettare l'arrivo della sposa all'interno, seduti ai loro posti. La tradizione vuole che gli invitati da parte della sposa occupino i posti a sinistra, mentre quelli dello sposo occupino i posti a destra. Se siete invitati di entrambi dovrete sedervi al centro (ovviamente si scherza!). Attenzione, però, a meno che non siate parenti stretti evitate le prime file!
3. Per le signore evitare abiti di colore bianco che quel giorno è riservato esclusivamente alla sposa, scegliere un abbigliamento consono al luogo della cerimonia, evitare abiti da sera troppo pomposi soprattutto se il ricevimento è a pranzo o comunque troppo "trasgressivi". La semplicità è sempre un arma vincente per distinguersi in eleganza;
4. Per i signori c'è meno fantasia ma più libertà, in mancanza di altre indicazioni da parte degli sposi, il classico abito elegante andrà benissimo. Cercate di evitare cravatte troppo appariscenti e di abbinare bene i colori di cintura, scarpe e calzini; Per coloro che proprio non sopportano la cravatta, sarà bene farsi guidare dal negoziante nella scelta di una camicia che possa essere indossata anche senza;
5. I regali vanno di norma consegnati agli sposi qualche giorno prima delle nozze. Mai presentarsi al ricevimento con oggetti o pacchi, questo è possibile nel caso optiate per la famosa "busta" della quale parleremo tra un po'.
Qualora gli sposi abbiano stilato una lista nozze, attenetevi a quella anche se non trovate in essa nulla che avreste voluto scegliere voi. Se la lista nozze non c'è, e la confidenza ve lo permette, è bene chiedere direttamente agli sposi se c'è qualcosa che avrebbero piacere ricevere in dono o se invece preferiscono la "busta" che in questi ultimi anni pare essere uno dei regali più graditi. Per la cifra da inserire in busta non esistono regole specifiche, lo farete in base alle vostre possibilità ed all'importanza che date a questo regalo. Buona norma sarebbe quella di inserire una cifra superiore o per lo meno pari al costo che gli sposi sostengono per il vostro pranzo;
6. Durante il ricevimento evitate iniziative personali senza prima consultare almeno uno dei due sposi. Non tutte le spose desiderano effettuare il lancio de bouquet o tantomeno quello della giarrettiera, alcuni possono avere motivi familiari o personali per voler mantenere un tono sobrio durante tutta la festa;
7. Se la cerimonia dura più di quanto vi aspettavate, se non gradite il cibo o vi annoiate o semplicemente la giornata non è come quella che avreste voluto organizzare voi, non è gentile farlo notare;
8. La festa si conclude con il taglio della torta, dopo questo, con le relative foto e brindisi di rito, potrete salutare gli sposi. Ah, non dimenticate una telefonata di ringraziamento nei giorni successivi oppure al loro rientro dal viaggio di nozze.

Buon divertimento cari invitati!


Fonte: redazione  
altre news »
 


LASCIA IL TUO COMMENTO